I prestiti più veloci: quali sono nel 2021

Indice dei contenuti

Per prestiti veloci, nell’ambito dei prestiti personali, si intende un tipo di prodotto finanziario che viene erogato in breve tempo. Dal momento della richiesta del prestito, quindi, fino alla sua effettiva erogazione passa pochissimo tempo. Non è raro trovare prodotti come i prestiti personali in 24 ore che molto spesso vengono proposti online. Stiamo parlando di un tipo di prestito particolare, dove il fattore “tempo” è chiaramente determinante. Chi si rivolge, infatti, a un prestito veloce? Chi, evidentemente, per una ragione o per un’altra, si trova in una situazione di necessità urgente di una somma di denaro, magari per far fronte a una spesa imprevista e improvvisa, per un pagamento di un debito o altro. In ogni caso, nonostante si stia cercando una soluzione di prestito veloce, è bene trovare il tempo necessario per valutare alcune condizioni importanti. Sia nel caso ci si rechi personalmente presso una filiale bancaria o presso una finanziaria, sia nel caso si opti per l’utilizzo del web, si deve fare attenzione a rivolgersi solo a istituto di credito noti e che abbiano il permesso di operare in Italia per i prestiti personali. Per ovviare a qualsiasi rischio ed essere certi di rivolgersi a chi offre prestiti personali veloci e sicuri, una possibilità è quella di utilizzare un comparatore di prestiti online, che fornirà solo prodotti verificati e sicuri per il richiedente.

Vedremo in questo articolo quali sono le caratteristiche dei prestiti veloci del 2019, quali requisiti bisogna avere e quali sono i tempi di attesa e gli importi erogabili.

Prestiti in 24 ore

I prestiti immediati in 24 ore hanno avuto recentemente un’ulteriore evoluzione legata allo sviluppo di internet, con la possibilità di essere richiesti direttamente online e comodamente da casa. Alcune banche erogano prestiti di questa tipologia intorno ai 3.000 euro, ma ce ne sono altre che raggiungono anche i 5.000 euro. Come si può notare da questi importi è chiaro che ci troviamo all’interno della categoria dei cosiddetti piccoli prestiti. In generale, vale il principio in base al quale, dati gli importi ridotti richiesti, anche la fase di istruttoria è abbastanza ridotta. Sotto questo punto di vista però, bisogna sempre tenere presente che più il richiedente offre garanzie solide e sicure più i tempi per l’erogazione si accorciano.

Infine va fatta un’ultima precisazione: ad eccezione di un prestito erogato direttamente dal sito dove si effettua l’acquisto, bisogna rivolgersi agli istituti di credito che prevedono la specifica formula dell’erogazione di prestiti o finanziamenti in 24 ore e tenere presente che, per il calcolo dell’orizzonte temporale, si fa riferimento dal momento in cui l’istituto di credito entra in possesso di tutta la documentazione necessaria.

Quindi, tra le prime cose da fare per garantire l’erogazione della somma richiesta entro le 24 ore, c’è anche quella di attivarsi immediatamente per presentare tutta la documentazione in una sola volta facendo anche attenzione al fatto che sia corretta e completa. Bisogna anche accertarsi se le 24 ore proposte dall’istituto di credito riguardino il solo esito oppure anche l’erogazione della somma. Questa differenza può essere molto importante, soprattutto se si considera che il tempo che va dall’approvazione di una richiesta di finanziamento a quella di liquidazione della somma, e quindi della relativa disponibilità sul conto corrente del richiedente, può arrivare anche fino alcuni giorni.

Chi può richiedere un prestito immediato?

I prestiti ad erogazione immediata possono essere richiesti teoricamente da tutti. Come avviene per i prestiti personali, anche ai prestiti veloci possono accedere profili particolari di richiedenti, come ad esempio, chi è stato protestato o chi si è dimostrato un cattivo pagatore (non adempiendo al pagamento puntuale delle rate di un finanziamento), per i quali spesso le banche e le finanziarie propongono prestiti veloci dedicati. In questi casi si dovrà comunque dimostrare di avere altre garanzie.

Nonostante i prestiti veloci siano richiesti da chi ha necessità immediata di ricevere il finanziamento, è bene comunque dedicare un po’ di tempo per confrontare tra loro i diversi tipi di prestiti veloci disponibili sul mercato, per essere certi di scegliere il prestito che fa davvero al caso proprio. In questo senso uno strumento molto utile è un comparatore di prestiti online, uno strumento che permette di conoscere i prodotti che corrispondono alle proprie esigenze senza la necessità di inserire più volte i dati richiesti per il prestito personale.

Cosa si deve presentare?

Per poter accedere a un prestito personale veloce è necessario presentare la documentazione richiesta, che, sia nel caso dei prestiti online, sia in quelli di un comune prestito personale fatto recandosi personalmente presso una filiale di banca, non cambia.

In particolare, la finanziaria richiede che vengano forniti i dati anagrafici del cliente, e cioè la carta di identità, il codice fiscale del richiedente e il permesso di soggiorno per i cittadini stranieri. Ogni istituto di credito chiederà, come è ovvio che sia, un documento di reddito: la busta paga (nel caso dei lavoratori dipendenti), il Modello Unico (nel caso dei lavoratori autonomi o liberi professionisti), il cedolino della pensione (nel caso dei pensionati).

Inoltre, in alcuni casi, per valutare la puntualità nei pagamenti, può essere necessario presentare l’ultima bolletta pagata (della luce, del telefono o del gas), intestata al richiedente. Soprattutto nel caso in cui il prestito personale veloce sia online, è consigliato avere i documenti in formato digitalizzato, in modo da renderne più semplice l’invio e accelerare quindi la valutazione della pratica.

Online: i vantaggi

Se il tempo è la componente più importante nell richiesta del prestito, allora è il caso di rivolgersi a chi offre finanziamenti veloci online, una soluzione molto vantaggiosa in termini di risparmio di tempo. In questo caso l’intera pratica è gestita in rete, senza la necessità che il richiedente si sposti da casa, nemmeno per la firma dei documenti. Infatti tutto il processo di richiesta del prestito è gestito in modo che il richiedente possa visionare la documentazione da firmare direttamente dal pc, dal tablet o dal proprio smartphone. Anche la firma dei documenti avviene in modo digitale, tramite sistemi del tutto sicuri e semplici da utilizzare, anche per chi non è un esperto di tecnologie informatiche. L’utilizzo della rete consente quindi di snellire e velocizzare le pratiche per la richiesta del prestito, permettendo così al richiedente di ottenere una risposta in tempi molto rapidi.

Per fare in modo che il prestito venga erogato davvero in tempi molto stretti (in alcuni casi, come abbiamo visto, i prestiti possono essere ottenuti in 24 ore), è bene che chi richiede il prestito si attenga a tutte le richieste della finanziaria. In particolare ciò a cui bisogna fare attenzione è la presentazione di tutti i documenti richiesti; l’assenza di anche uno solo dei documenti potrebbe allungare i tempi di valutazione della pratica (e quindi di emissione del prestito).

Le soluzioni più veloci

Sono moltissime le tipologie di prestito veloce che si possono trovare in questo 2019 sul mercato. Ogni istituto di credito studia infatti, ogni anno, le migliori soluzioni per soddisfare le esigenze di una clientela sempre più ampia, e questo è senza dubbio un vantaggio per chi è alla ricerca di un finanziamento. Una delle caratteristiche che vengono maggiormente ricercate in un prestito personale è sicuramente la velocità di erogazione.

Allo stesso tempo però ogni banca o finanziaria prevede dei tempi di gestione della pratica prima che avvenga l’erogazione sul conto corrente del cliente, al fine di tutelarsi da un’eventuale inadempienza. Come fare allora a individuare, tra i tanti, il prestito con tempi più brevi? Come abbiamo visto, un aspetto fondamentale da considerare quando si vuole ricevere un finanziamento veloce è l’importo che vogliamo richiedere. Per somme di denaro particolarmente alte, infatti, è praticamente impossibile che l’erogazione avvenga in tempi brevissimi (24 ore), a causa della necessità di effettuare tutte le opportune verifiche riguardo l’affidabilità del richiedente.

In ogni caso, quindi, quando si parla di prestiti veloci ci si riferisce a tipologie di finanziamento per cui l’importo richiedibile è particolarmente basso (parliamo anche di importi pari a 500 euro). Per questo motivo molti aspetti dei prestiti veloci coincidono con quelli dei piccoli prestiti. Detto questo, usando internet non sarà difficile districarsi tra le varie offerte che risultano più veloci e convenienti, tenendo sempre ben presente le richieste di garanzie e il costo complessivo del prestito. In conclusione, possiamo dire che chi è alla ricerca di un prestito veloce può affidarsi alle proposte online, che azzerano i tempi burocratici. A seconda dell’importo che si vuole richiedere ci si affiderà alle varie proposte dedicate, valutando anche le personali capacità di restituzione del debito.

Articolo successivoPrestiti immediati e veloci con firma digitale
Avatar
Sono laureata in filosofia, amo leggere e scrivere. Ho iniziato la mia attività di giornalista fin dagli anni del liceo, quando iniziai a scrivere per il giornale di quartiere. Attualmente lavoro come giornalista per la carta stampata e il web occupandomi di diversi settori, con una predilezione per la finanza, ambito al quale mi sono appassionata dopo aver frequentato un Master in General Management.